08 Agosto 2020
percorso: Home

Riflessioni sulla scuola

Il geniale inventore pugliese dell’amuchina

L'inventore dell'Amuchina è Oronzio De Nora, un ingegnere innovatore di Altamura nato alla fine dell’Ottocento. Come racconta la Gazzetta del Mezzogiorno, ripreso da La Repubblica, De Nora a 24 anni fonda una azienda a Milano per sviluppare le applicazioni chimiche nell’industria. In Germania deposita, con il nome di “Amuchina”, il brevetto frutto delle sue ricerche sulla chimica del cloro che poi tanta parte ebbero nei processi di espansione dell'industria italiana ed in particolare nella ripresa e ricostruzione dell'Italia nel dopoguerra. Il salto di qualità per l'azienda avviene 1969, quando De Nora brevetta una tecnologia detta DSA, diventata uno standard nell'industria chimica e non solo. De Nora entra nel mercato giapponese - prima azienda italiana a farlo - e in seguito annovera fra i clienti grandi nomi della chimica, come Bayer e Solvay, fino a diventare fornitore ufficiale di Apple per l'elettronica. Oggi il gruppo ha 1.500 dipendenti in nove sedi e fattura quasi 500 milioni di euro. L'Amuchina è un ricordo lontano (oggi è prodotta da Angelini Pharma). Nonostante il cognome di Oronzio sia strettamente legato a Milano, la traccia De Nora resiste, ad Altamura: a suo padre Michele (era un ingegnere civile) è tuttora intitolata una scuola di istruzione superiore.

REGISTRO ELETTRONICO

[]

REGISTRO ELETTRONICO FAMIGLIE

[]

DIDATTICA A DISTANZA

[]