24 Novembre 2020
Comunicazioni

Circolare 104 Informativa per la gestione dei LAVORATORI FRAGILI

30-05-2020 17:47 - News Generiche
L'articolo 3, comma 1, lettera b) del Decreto del Presidente del Consiglio dell'8 marzo 2020 indica che
“è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”.
Come previsto nel Protocollo condiviso del 14 marzo 2020 per motivi di privacy e di segreto professionale, non può essere il Medico Competente previsto nell'ambito del Servizio di Prevenzione e Protezione dei lavoratori della scuola, a segnalare le situazioni inerenti i dipendenti
di particolare fragilità
di patologie attuali o pregresse

La raccomandazione del DPCM dell'8 marzo è rivolta direttamente alla persona “fragile” ed è quindi questa che deve farsi parte attiva nella segnalazione.
La condizione qualificata come “fragilità” è in genere dovuta a situazioni cliniche NON correlabili all'attività professionale e di cui non sempre il Medico Competente è a conoscenza, perché
il lavoratore non le ha riferite in occasione della vista preventiva
emerse tra una visita periodica e la successiva, senza che il lavoratore ne abbia messo al corrente il Medico Competente.

Ciò detto si informano i lavoratori che, qualora rientrino nella categoria qualificabile come persona FRAGILE corrispondente all'elencazione sotto-riportata, è necessario rivolgersi al proprio medico curante che, a loro tutela, potrà giustificare
un periodo di allontanamento dal lavoro
ovvero il beneficio di disposizioni particolari nell'ambito delle rimodulazione dei Piani di Lavoro del personale ATA effettuate come gestione scolastica della

Si riporta di seguito, a scopo indicativo, un elenco delle patologie e condizioni che possono configurare una condizione FRAGILITA' anche in relazione a possibile maggior sensibilità al contagio:

Malattie respiratorie
Asma
ipertensione polmonare
bronchite cronica ostruttiva
enfisema
sarcoidosi polmonare
possibili patologie connesse all'esposizione prolungata all'amianto (sentito il medico competente)
Malattie dismetaboliche
Diabete mellito tipo I e II scompensato.
Ecc.
Malattie Neurologiche
Sclerosi multipla
Ictus
Demenza
Malattie neuromuscolari
Malattie psichiatriche
Grave depressione
Psicosi
Ecc.
Malattie Autoimmuni sistemiche
Artrite reumatoide
Psoriasi
Lupus erimatoso sistemico
Sclerodermia
ecc.
Oncologiche
in fase attiva negli ultimi cinque anni
e/o in chemio/radio/immunoterapia in atto
leucemia
Malattie dell'apparato cardiocircolatorio
ipertensione non controllata
fibrillazione atriale
miocardiopatia
ecc.
Malattie dell'apparato escretore
insufficienza renale
ecc.
Malattie del sistema endocrino
insufficienza surrenale
Malattie del apparato emolinfopoietico
Emoglobinopatie
ecc.
Malattie infiammatorie croniche
malattie infiammatorie croniche
intestinali ( morbo di Chron, …)
ecc.
Terapie invalidanti
Trattamenti che esitano immunosoppressione
Epatopatia cronica
Dirigente Scolastico
Domenico COSMAI



Fonte: Dirigente Scolastico Domenico COSMAI
Documenti allegati
REGISTRO ELETTRONICO
[]
REGISTRO ELETTRONICO FAMIGLIE
[]
DIDATTICA A DISTANZA
[]